zucchine in vaso

Come coltivare le zucchine

Le zucchine sono ottime e molto adatte alla coltivazione, la pianta non richiede interventi particolari e soprattutto il frutto si può usare in cucina in mille modi diversi, anche quando il frigorifero è vuoto, basta avere qualche zucchina da raccogliere nel tuo orto per preparare piatti gustosi e ottimi: che sia primo, contorno oppure secondo, la zucchina risolve il tuo problema. Vediamo come coltivare la zucchina nel tuo piccolo orto casalingo, sia in vaso o che tu preferisca piantare la pianta della zucchina nel terreno, ci sono dei passaggi ai quali attenerti per poter raccogliere splendide zucchine in estate.

le zucchineIl periodo per procedere con la semina della zucchina va dal mese di aprile fino a quello di giungo, se invece hai a disposizione delle piccole piantine da trapiantare, puoi procedere alla messa in dimora nel terreno o nel vaso anche nel mese di giugno e luglio per raccogliere i frutti della zucchina fino al mese di settembre.

Se decidi di piantare questa pianta nel vaso ci sono alcune specie che dovresti preferire per questioni logistiche di spazio: quella a cespo è sicuramente la più consigliata, basta usare un vaso con un diametro di circa 35 cm e presto otterrai ottime zucchine; esiste anche la qualità rampicante, ma per questa è necessario attrezzarsi con una specifica spalliera o accessori adatto in modo che agevoli la crescita e lo sviluppo della stessa pianta.

La semina della zucchina non è difficile come abbiamo visto, l’importante è però usare le precauzioni giuste affinché la pianta si sviluppi nel modo più sano e corretto. Il terreno deve essere preparato bene, sia in vaso o sia impiantato a terra, questo deve essere ben nutrito con fertilizzante organico; alcuni suggerimenti degli esperti, prevedono inoltre di cambiare ogni anno il terreno e di non destinare sempre la stessa zona allo stesso frutto. Coltivare alcune specie di leguminose per esempio nei luoghi dove sono state impiantate le zucchine e dove si prevede di piantarne ancora, può essere un’ottima soluzione, questo perché le suddette specie grazie alle loro stesse proprietà, rendono il terreno più fertile, grazie anche al fissaggio dell’azoto nello stesso terreno.

Come irrigare le zucchine

L’irrigazione è vitale quando si semina o si trapiantano le piantine della zucchina, deve essere costante; l’unica precauzione è di non bagnare mai i busti delle piante e le stesse foglie che possono danneggiarsi a causa dell’umidità ricevuta.

Importante è anche mantenere pulito il terreno dove è sita la pianta della zucchina; ogni giorno dovete verificare che non crescano erbacce che possano in qualche modo compromettere lo sviluppo delle vostre piantine. Una soluzione a questo problema, se non si ha tempo ogni giorno di controllare e strappare via le erbacee, può essere quella della pacciamatura. Questo processo consiste nel proteggere il terreno da eventuali crescite di erbe infestanti; si esegue facilmente usando della paglia che creerà una sorta di tappeto tutto attorno alle piante, oppure va bene anche usare in questo caso, dei veri teli, che hanno comunque lo stesso effetto della paglia. Ricordatevi che queste piante hanno bisogno di una grande quantità di sole, scegliete quindi una zona molto soleggiata per la vostra coltivazione di zucchine.

Quando vedrete comparire i primi frutti, cercate dal vostro vivaio di fiducia dei concimi adatti a base di azoto e potassio, queste due sostanze sono importanti per la salute e la crescita delle piante in quel determinato momento.

Infestazioni e malattie della pianta della zucchina

La pianta della zucchina può essere attaccata da diversi esseri infestanti, il nemico maggiore è rappresentato dall’oidio, un fungo che si sviluppa soprattutto se ci sono ristagni di acqua, per questo è importante che l’irrigazione avvenga fatta abbondante, ma con l’accortezza che il terreno non rilasci spiacevoli ristagni di acqua che possono appunto generare questo genere di fungo pericoloso e nocivo per la salute della pianta. Inoltre gli afidi, come parassiti, sono gli esseri che maggiormente possono attaccare la pianta della zucchina.

Share this post