trattamento antitarlo

Come eliminare i Tarli dal Legno

Come possiamo eliminare i tarli dal legno? Se in casa abbiamo qualche mobile antico, è facile che il tarlo si impossessi del nostro bel mobile rovinandolo; non solo, i tarli si possono infilare e agire rovinosamente anche sulle travi in legno che spesso si trovano nei tetti delle abitazioni come supporto vero e proprio, o come ornamento della dimora. Che cosa possiamo fare quando ci accorgiamo che i tarli hanno invaso casa nostra e in particolare quel mobile cui teniamo molto?

mobile infestato da tarli

  • Come prima cosa ecco come riconoscere la presenza dei Tarli: quando vediamo una specie di polvere molto fina tipo borotalco  giallina, nello specifico segatura, in un cassetto del nostro mobile antico, oppure in un altro luogo, vicino comunque al suddetto oggetto o in prossimità delle travi come già accennato, vuol dire che i Tarli sono arrivati e stanno già agendo.
  • Adesso quello che devi fare è armarti di tanta e buona pazienza e cominciare a individuare tutti buchi che sono stati fatti da questi esseri nefasti e fastidiosi. Segnati bene i punti e attrezzati con il materiale necessario per eliminare il problema e cercare di salvare l’oggetto in questione. Bisogna otturare i buchi e per farlo dovete attrezzarvi di un liquido antitarlo che con l’ausilio di una siringa inserirete nei fori; è un materiale chimico che si trova facilmente in commercio, basta recarsi in un punto vendita specializzato e chiedere di un prodotto antitarlo specifico, spiegando al venditore anche la gravità della situazione, in modo da fornirvi il materiale migliore e adatto.
  • In alternativa si può anche usare un materiale repellente: il benzolo, che è del tipo usato negli accendini tipo zip, che nonostante sia un accessorio del passato è ancor oggi molto usato. Il materiale anche in questo caso informandovi con i fornitori della vostra città lo potrete facilmente ordinare e reperire.
  • Dopo aver tappato tutti i fori, dovete necessariamente sigillare il mobile, in modo che l’agente chimico che avete inserito possa agire sui tarli presenti; il principio è quello della camera a gas, anche se un po’ inquietante, l’azione è descritta è proprio questa. I tarli sono rinchiusi all’interno del legno, che sia mobile o trave e o altro, per effetto del sigillo che si deve fare con un telo di plastica, all’interno i gas dei materiali usati inquinano l’aria finché non la renderanno satura del loro stesso principio chimico debellando in questo modo i tarli. Quest’azione dura circa quindici giorni, questo è il tempo di riposo cui sottoporre il mobile infestato dai Tarli.

Che cosa fare come azione preventiva? I tarli agiscono con l’arrivo della stagione calda per andare in riposo in inverno; per questo motivo prima dell’arrivo del caldo, si consiglia ogni anno, e in alcuni casi anche due volte durante i dodici mesi, di eseguire un’azione antitarlo, anche se fino a questo momento non avete avuto questo genere di problema.

>>LEGGI ANCHE: DIVANO CON PALLET PER ESTERNO<<

I Tarli sono molto difficili da eliminare, anche se si compie l’azione sopra descritta, questi tendono sempre a ritornare soprattutto se nel mobile di legno infestato hanno deposto le uova. Potrebbe essere necessario, infatti, ripetere l’operazione anche diverse volte.

Se avete un bel mobile antico che volete risparmiare dall’azione di questi animali, acquistate un buon prodotto antitarlo e ogni anno dedicatevi meticolosamente a quest’operazione. Con un pennello spargete in tutto il mobile il prodotto specifico, se notate dei piccoli fori, incentrate in questi il passaggio del prodotto per scongiurare l’avvento massiccio di Tarli.

Utilizzare sia i prodotti spray e sia quelli in polvere per essere sicuri dell’efficacia imposta dall’azione che state eseguendo.

Il Tarlo appartiene alla famiglia dei coleotteri; ha forma cilindrica e si nutre di legno. Le femmine del Tarlo depositano le uova all’interno di piccoli fori scavati nel legno, si parla di circa venti e anche sessanta uova; trascorso il tempo necessario, circa cinque settimane, queste si aprono, le larve fuoriuscite creano così dei piccoli canali di passaggio andando così a creare una vera rete di gallerie nel legno. Tra il periodo di marzo e maggio è il momento in cui questi attaccano il legno dopo il riposo della stagione fredda, agire tempestivamente con appositi insetticidi in modo da eliminare eventuali Tarli già presenti.

Share this post