giardino verticale

Giardino verticale fai da te: quali piante scegliere e come coltivarle

Vivi in città ma sogni la campagna? Questo è un dilemma che riguarda molte persone costrette a vivere nello smog e nel caos della vita cittadina. Se lo desideri però puoi ritagliarti un angolo verde tutto per te anche se vivi nel cuore di una grande metropoli, da Milano a Roma fino a Napoli. Sto parlando del giardino verticale fai da te che può essere realizzato tranquillamente anche tra le 4 mura domestiche oppure fuori alla parete del proprio balcone. Basta un pizzico di organizzazione per individuare la parte della casa più indicata per realizzare il giardino verticale e poi scegliere le piante più adeguate. Questo piccolo angolo verde in casa, oltre a rappresentare un elemento di design, fornisce aria pura e genera un profondo effetto rilassante. Scopriamo i piccoli segreti per realizzare un magnifico giardino verticale fai da te.

Giardino verticale fai da te: fai attenzione al posizionamento delle piante

Non puoi scegliere un punto a caso per realizzare il tuo giardino verticale fai da te, ma devi ponderarlo attentamente. Indipendentemente dalle caratteristiche e dalla tipologia delle piante devi scegliere un punto ben illuminato e riscaldato dai raggi solari che filtrano attraverso finestre e balconi, soprattutto nel periodo invernale quando la luce solare è scarsa e fioca.

Tutte le piante hanno bisogno della giusta temperatura che deve essere costante durante tutta la giornata. Il giardino verticale fai da te va quindi posizionato lontano dall’entrata e da fonti di calore come termosifoni, stufe o camini. In caso contrario le piante andrebbero in sofferenza e rischierebbero di morire dopo poco tempo.

Infine la zona prescelta deve essere ben illuminata ma preferibilmente non al centro della casa dove il passaggio è molto frequente. Se in casa hai bambini o animali colloca il tuo giardino verticale in punti alti o difficili da raggiungere per loro. Piccoli e quadrupedi infatti potrebbero essere attratti dalle piante e rischierebbero di rovinarle.

Come scegliere le piante adatte per il giardino verticale fai da te

Hai individuato il posto più adatto? Perfetto, a questo punto non devi fare altro che scegliere le piante più indicate per il tuo giardino casalingo.

A tua disposizione hai molto spazio e vuoi che la tua casa sia un’esplosione di verde e di colori? Allora scegli piante tropicali caratterizzate da un ampio fogliame e da un aspetto particolarmente “selvaggio”. Queste piante hanno bisogno di zone ventilate senza luce diretta e si adattano alle stanze medie o grandi.

Non hai molto tempo da dedicare alle piante ma desideri comunque un angolo verde in casa che non necessita di troppe cure? La soluzione ideale è rappresentata dalle piante grasse che non hanno bisogno di molta luce o acqua. Le piante grasse sono sempreverdi e grazie alle loro piccole dimensioni permettono di creare composizioni botaniche molto suggestive in piccoli ambienti.

Desideri ricreare un piccolo orto in casa dove attingere per preparare le tue ricette? Allora opta per le piante aromatiche come basilico, peperoncino o rosmarino che sono facili da coltivare e ti offrono essenze ed aromi deliziosi per condire naturalmente i tuoi piatti.

Se non hai molto spazio a disposizione neanche sulle pareti puoi decorare le finestre con vasetti trasparenti dove disporre le piante, dando così un tocco “verde” ed originale alle tue stanze con design e gusto.

Share this post

No comments

Add yours

Rispondi