Tutto quello che bisogna sapere sulle chiavi a brugola

Le chiavi a brugola sono uno degli utensili che vengono utilizzati più di frequente da chi si cimenta nel fai da te: nota anche come brugola, parliamo di un tipo di chiave meccanica che in gergo tecnico internazionale è conosciuta come inbus o imbus, e ha una sezione esagonale (proprio per questo motivo a volte ci si fa riferimento con la denominazione di chiave maschio esagonale). Gli utilizzi a cui si presta questo strumento sono molteplici, ma in linea di massima la si adopera per serrare o per allentare viti a testa cava esagonale – le cosiddette viti a brugola, appunto -. Essa di solito è in acciaio temprato, e nella maggior parte dei casi ha la forma di una barra a sezione esagonale grazie a cui può essere applicata una coppia di serraggio maggiore di quella che potrebbe derivare dall’impiego di un giravite tradizionale.

chiavi a brugolaCi sono, in ogni caso, anche delle brugole a forma di bussola esagonale, che sono concepite per essere innestate su cricchetti o leve specifiche; non mancano, infine, gli attrezzi che includono in un solo pezzo più chiavi a brugola con dimensioni differenti. Come si vede, la varietà di soluzioni a disposizione è decisamente ampia, e include anche le chiavi a brugola sagomate, che hanno il pregio di poter essere impiegate negli spazi più ristretti, dal momento che sono utilizzabili in obliquo.

Resta da capire, a questo punto, quali siano i vantaggi che derivano dal ricorso a queste chiavi e viti: in primo luogo, c’è da mettere in evidenza la semplicità di tali attrezzi, che si contraddistinguono per una evidente economicità costruttiva; inoltre, va notato che grazie al meccanismo a leva, si ha la possibilità di applicare una coppia di serraggio. Le viti a brugola possono essere semplicemente inserite con la chiave, la quale non rischia di scappare via in alcun modo: insomma, non si corre il rischio di provocare danni alle superfici che si trovano nelle vicinanze.

Infine, una curiosità: la brugola, che in Spagna è denominata chiave Allen, da noi si chiama così perché deve il proprio nome a un imprenditore brianzolo, Egidio Brugola, che negli anni Venti del secolo scorso ha iniziato a proporre sul mercato in Italia quelle viti particolari che erano state inventate negli Stati Uniti qualche tempo prima.

Share this post

No comments

Add yours