Come restaurare il legno macchiato o bruciato

Come restaurare il legno macchiato o bruciato

Il legno è un materiale estremamente resistente, capace di donare un bell’effetto estetico ed un senso di calore a tutta la casa. Il legno è molto duttile, quindi è facile trovarlo sia all’interno di un’abitazione che al suo esterno, magari come componente d’arredo di un bel giardino. Il legno però, pur essendo duraturo e solido, può rovinarsi nel corso del tempo per l’usura o per qualche piccolo incidente. La caduta di un liquido o le bruciature di sigarette possono infatti rovinare un bel mobiletto, un tavolino o una sedia in legno. Se il danno non è molto grave non è necessario chiamare un falegname, ma si può ricorrere al “fai da te”. Scopriamo come restaurare il legno macchiato o bruciato.

Come restaurare il legno macchiato o bruciato: il modo migliore per dire addio alle macchie

Come restaurare il legno macchiato o bruciatoPer sapere come restaurare il legno macchiato o bruciato è opportuno analizzare il problema. Se per esempio la macchia è chiara e poco estesa, si può ricorrere a diverse soluzioni tutte molto efficaci. In questo caso ti basta appoggiare sulla parte interessata un panno spesso, per poi passarci un ferro da stiro a temperatura minima, senza vapore e senza acqua nella caldaia. Muovendo lentamente su e giù il ferro da stiro verrà emessa della condensa, che dovrebbe togliere via la macchia.

Se la macchia proviene da sostanze simili allo zucchero o da bevande, puoi provare a passarci sopra un panno imbevuto di acqua calda. Se invece la macchia è di natura oleosa, puoi utilizzare il talco e poi applicare sopra un foglio di carta velina, passando infine un ferro da stiro senza vapore. Il calore emesso assorbirà il talco e l’unto della macchia. Scopriamo come restaurare il legno macchiato o bruciato nel successivo paragrafo.

Legno bruciacchiato? Ecco cosa fare

Per conoscere come restaurare il legno macchiato o bruciato è opportuno acquisire un po’ di confidenza con l’arte della levigatura. In caso di bruciatura basta utilizzare una pasta abrasiva da stendere con un panno sulla parte interessata con un movimento circolare. Dopo aver ripulito il tutto, bisogna lucidare quella zona con olio per mobili. In alternativa, se la bruciatura proviene da una sigaretta, è consigliabile grattare con meticolosità quella parte con una lama molto fine, in modo da sollevare la zona bruciacchiata. Infine bisogna trattare il tutto con una carta vetrata a grana fine. Per eliminare i residui puoi usare del vapore dilatando il legno, da proteggere con oli e vernici. Ora sai come restaurare il legno macchiato o bruciato, hai mai avuto problemi di questo tipo con i tuoi tavolini o mobiletti in legno?

Share this post

No comments

Add yours