balcone siepi

Come realizzare una siepe da balcone in casa

Hai il pollice verde ma non disponi di uno spazio dove realizzare una siepe per coltivare i tuoi fiori e le tue piante? Nessun problema, in questo articolo ti spiego come realizzare una siepe da balcone in casa. Non è un’operazione particolarmente complicata, anche se devi fare attenzione alla scelta delle piante e garantire la giusta manutenzione. L’interramento e la potatura sono necessarie per garantire un buono stato di salute e di conservazione alla siepe, unitamente alla scelta del giusto terriccio. Ovviamente devi tener conto anche di eventuali restrizioni nel condominio per non incappare in liti o, peggio ancora, sanzioni pecuniarie. Scopriamo come realizzare una siepe da balcone in casa nei successivi paragrafi.

Come realizzare una siepe da balcone: la scelta dei vasi giusti

Prima di costruire una casa bisogna realizzare le fondamenta, che nella siepe sono rappresentate dal terreno e dai vasi che conterranno le tue piante. La scelta dei vasi è tutt’altro che secondaria poiché incide notevolmente sulla crescita della siepe. Compatibilmente con lo spazio a disposizione devi scegliere vasche e vasi molto grandi in base all’altezza desiderata. Se hai un balcone a sbalzo ti consiglio di optare per vasi in resina, in plastica o comunque molto leggeri così da rendere più facile lo spostamento. Il terreno dovrebbe contenere pietra pomice o lapillo, per favorire la crescita delle piante, e preferibilmente andrebbe acquistato presso garden center dove puoi chiedere maggiore informazioni agli esperti.

Le migliori piante per le siepi da balcone

Altro passaggio fondamentale è la scelta delle piante, da valutare in base alle proprie necessità ed alle peculiari caratteristiche del balcone. Se vuoi essere circondato tutto l’anno da piante verdi ti consiglio le sempreverdi come il lauroceraso, l’oleandro ed il bambù che richiedono una manutenzione non eccessiva.

Se invece vuoi che il tuo balcone sia un’esplosione di colori punta alle siepi fiorite con magnifici fiori. L’ibisco è un bellissimo fiore che offre splendide tonalità dal rosso al fucsia fino al rosa, è fitto e ramificato e non necessita di potature costanti. In alternativa c’è la forsizia, caratterizzata da una ricca fioritura dal colore giallo ed arancione, e la lavanda col suo profumo intenso ed inconfondibile.

La manutenzione della siepe da balcone

La corretta manutenzione passa innanzitutto per una corretta informazione sulle caratteristiche e sulle specifiche necessità di ogni pianta. Un passaggio fondamentale è la potatura che garantisce una crescita sana e robusta della pianta ed una resa estetica migliore. Altra operazione importante è il rinvasamento, cioè la sostituzione della terra da praticare un paio di volte l’anno in primavera ed autunno.

Le operazioni essenziali sono 5: rimozione dello strato del terreno fino alle radici con le mani; aggiunta di terriccio fresco adeguato; compattamento del terreno; irrigazione; verifica del livello del terriccio ed eventuale aggiunta di altro terreno.

Siepe da balcone in condominio

Ora sai come realizzare una siepe da balcone in condominio, ma prima di procedere ti consiglio di leggere il regolamento condominiale che potrebbe vietare determinate piante per motivi sanitari o di decoro architettonico. Assicurati che l’ancoraggio delle fioriere e dei vasi sia impeccabile per evitare cadute che potrebbero causare danni a cose o terzi. Ti consiglio di consultare l’amministrazione di condominio per evitare spiacevoli discussioni o peggio ancora sanzioni pecuniarie da parte delle autorità preposte.

>> LEGGI ANCHE: Giardini verticali <<

Share this post

No comments

Add yours

Rispondi