come rimuovere la carta da parati

Come rimuovere la carta da parati

Vuoi rifare il look delle tue pareti di casa per svecchiare e rinnovare l’ambiente? Allora hai bisogno innanzitutto di rimuovere le vecchie carte da parati, diffusissime soprattutto negli anni ’70 e ’80. A differenza di quanto si possa pensare, rimuovere la carta da parati non è un’operazione particolarmente complessa e servono pochi strumenti.

Il procedimento può naturalmente variare a seconda della tipologia di carta da parati e del collante utilizzato per fissarlo alla parete. La carta da parati moderna risulta più facile da rimuovere, mentre quella degli anni ’70-’80 è più complessa poiché veniva fissata per durare a lungo.

Come preparare l’ambiente per la rimozione della carta da parati

Prima di addentrarci su come rimuovere la carta da parati, devi effettuare una serie di operazioni per mettere l’ambiente in sicurezza.

Per prima cosa sposta verso il centro della stanza tutti gli arredi adiacenti alle pareti, lasciando lo spazio sufficiente per passare. Stacca la corrente elettrica e, se non puoi sfruttare la luce solare, dotati di una fonte di luce capace di illuminare a sufficienza. A questo punto rimuovi gli interruttori di plastica delle prese elettriche con un cacciavite, coprendo le stesse prese con un nastro adesivo per proteggerle dai liquidi.

Applica un taglio tra la carta da parati sulla parete ed il soffitto per evitare danni. Ti basta usare un taglierino e praticare un taglio dritto all’estremità superiore della parete, più o meno a 5 mm sotto il punto d’inizio del soffitto.

Come rimuovere le varie tipologie di carta da parati

Se devi rimuovere carta da parati da una parete di mattoni puoi trattarla con grandi quantità di acqua, senza il rischio di provocare danni. Diversamente se la parete è in cartongesso, devi ridurre considerevolmente la quantità di acqua ed anzi per evitare di danneggiare il muro ti consiglio di usare il vapore acqueo.

Le carte da parati removibili generalmente sono a base di carta e per staccarle hai due opzioni: soluzione di acqua bollente e detergente oppure un liquido apposito da mischiare con acqua calda. L’alta temperatura dell’acqua bollente aiuta a sciogliere velocemente il collante che incolla la carta alla parete. Devi stendere una delle due soluzioni con uno spray, una spugna o un ampio pennello piatto.

Dopo il trattamento inserisci delicatamente la spatola sotto il bordo della tappezzeria. Il tempo di rimozione della carta varia in base al numero di strati precedentemente applicati sulla parete. Sotto il primo strato potresti trovarne altri, quindi devi impregnare l’area nuovamente con la soluzione.

Le carte da parati in vinile e le carte da parati molto spesse fanno fatica ad assorbire acqua, quindi bisogna raschiarle con rulli, raschiatori o carta vetrata ruvida per consentire all’acqua di raggiungere lo strato di colla e scioglierlo.

Come eliminare lo strato di colla?

Per eliminare lo strato di colla, l’ultimo step dell’operazione, devi raschiarlo con una spatola ed eventualmente carteggiarlo delicatamente con carta vetrata. Dopo aver completato l’operazione, pulisci per bene il muro con un panno eliminando tutti i residui di colla rimasti. Adesso le tue pareti sono pronte per essere tinteggiate e rivestite come preferisci, utilizzando colori freschi o carte da parati 3D molto gettonate nel settore dell’interior design.

Share this post

No comments

Add yours

Rispondi